Rientro a scuola alunni, certificato dopo 5 giorni di assenza. Le indicazioni della Regione Toscana

WhatsApp
Telegram

Nota di chiarimenti di Regione Toscana Giunta Regionale, Direzione Sanità, Welfare e Coesione Sociale del 28/04/2022 in merito alle certificazioni per la scuola sul rientro in classe degli alunni

Con il termine del periodo di emergenza – chiarisce la nota – la certificazione per la riammissione, per le scuole di ogni ordine e grado, è prevista solo per assenze superiori a 5 giorni, senza conteggiare i giorni festivi iniziali e finali (Intesa tra Ufficio Scolastico Regionale e Federazione Regionale degli Ordini dei Medici – 8 Gennaio 2015).

Il DL 24 del 24/3/2022 prevede che il divieto di frequentare la scuola è previsto per la presenza di sintomatologia respiratoria e temperatura superiore a 37,5°, non altri sintomi.

Si possono presentare varie situazioni:

Dopo un’assenza di 5 giorni il rientro dell’alunno al 6° giorno, senza contare i giorni festivi iniziali e finali, non necessita di alcuna certificazione e deve essere richiesta la dimostrazione di un test negativo solo se i genitori dichiarano la presenza di sintomi respiratori e febbre >37,5° durante l’assenza.

Dopo un’assenza superiore a 5 giorni l’alunno rientra al 7° giorno, senza contare i giorni festivi iniziali e finali, con un certificato medico.

Un’assenza per motivi non sanitari di norma non necessita di certificazione, se preventivamente comunicata alla scuola; esempio per vacanza o motivi familiari. La certificazione potrebbe essere richiesta in mancanza della comunicazione preventiva.

Nota Regione

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur