Rientro a scuola, Acerra: ragionare nell’ottica dell’autonomia

Stampa

Il nuovo direttore, il romano Ettore Acerra, si è da poco insediato all’USR della Liguria ed ha già svolto due incontri in videoconferenza con i dirigenti scolastici.

Il nuovo direttore, il romano Ettore Acerra, si è da poco insediato all’USR della Liguria ed ha già svolto due incontri in videoconferenza con i dirigenti scolastici.

Vari sono stati i temi affrontati, come raccontato nell’intervista al “Il Secolo xix”.

Per quanto riguarda la maturità saranno premiato i meritevoli, dice Acerra; per il rientro a scuola a settembre ha detto: “Come è noto è al lavoro una task force di esperti. Ma è chiaro che la didattica trasmissiva andrà ripensata a 360 gradi sulla base dell’esperienza acquisita a tempo di record in questi mesi di didattica a distanza. Mi rendo conto che il mondo della scuola sia abituato a operare in un quadro normativo chiaro e ben definito che, in questa fase, manca. Ma, l’ho anche scritto nel mio messaggio di presentazione ai dirigenti e alle famiglie, la chiave sarà ragionare nell’ottica dell’autonomia senza ovviamente voler fare differenziazioni”.

Il numero degli studenti liguri è in calo, ma sono comunque previste lezioni fatte in base ai turni, se dovesse essere necessario.

Per la didattica a distanza sono arrivati fondi ministeriali per acquistare 4 mila dei 20 mila supporti digitali richiesti per raggiungere tutti gli studenti.

Stampa

Acquisisci 6 punti con il corso Clil + B2 d’inglese. Contatta Eurosofia per una consulenza personalizzata