Ridurre la dispersione scolastica al 10% in 5 anni, ma servono interventi straordinari per la riduzione dei divari territoriali

Stampa

Riduzione del tasso di abbandono scolastico, per raggiungere nel 2026, il target del 10,2%. È una delle priorità indicate nell’Atto di indirizzo politico-istituzionale del Ministero dell’Istruzione per l’anno 2022 che individua le priorità politiche che orienteranno l’azione del Ministero per l’anno 2022 e per il triennio 2022-2024, firmato dal ministro Patrizio Bianchi.

Il Ministero dell’istruzione, si legge nel documento, “garantirà il pieno ed effettivo esercizio del diritto allo studio di tutte le studentesse e di tutti gli studenti, nella consapevolezza che l’attuale tasso di dispersione scolastica, sia esplicita che implicita, oltre a compromettere la piena attuazione del dettato costituzionale e ad alimentare forme di iniquità non tollerabili, condiziona in maniera significativa la crescita economica e sociale del Paese”.

Il tasso di dispersione scolastica degli studenti italiani, “nonostante il trend decrescente registrato negli ultimi anni,
continua ad attestarsi al di sopra della media europea (2019) pari al 10,2% e ad essere connotato da significative disomogeneità a livello territoriale. Nondimeno, tali disparità rischiano di essere amplificate a causa del dispiegarsi degli effetti socio-economici derivanti dalla pandemia da Covid-19. Per tale motivo – evidenzia l’Atto di indirizzo – è necessario intervenire con azioni incisive dirette a ridurre la quota di studenti che abbandonano precocemente gli studi, a innalzare il livello di competenze conseguite all’esito dei percorsi curriculari e a ridurre in modo significativo i divari territoriali tuttora esistenti tra le diverse aree del Paese. Per raggiungere tale scopo, nel Pnrr è stato previsto un intervento straordinario per la riduzione dei divari territoriali, in sinergia con i fondi strutturali europei della programmazione 2021-2027″.

ATTO DI INDIRIZZO

Il Ministro Bianchi ha firmato l’Atto di indirizzo per l’anno 2022. Le 8 priorità

Stampa

Acquisisci 6 punti con il corso Clil + B2 d’inglese. Contatta Eurosofia per una consulenza personalizzata