Ricostruzione di carriera: gli anni di precariato devono essere riconosciuti per intero

WhatsApp
Telegram

Il Tribunale di Roma, con la sentenza Sentenza n. 2154/2017 ancora una volta accerta il diritto del personale scolastico non di ruolo a ricevere la medesima retribuzione del personale di ruolo, nonché il diritto dei neo-assunti in ruolo al riconoscimento integrale degli anni di precariato ai fini della ricostruzione di carriera.

Il Giudice del Lavoro di Roma, infatti, aderendo all’orientamento della Corte di Cassazione ha accolto il ricorso presentato da un Collaboratore Scolastico, condannando il MIUR ad effettuare la ricostruzione di carriera del ricorrente in ossequio alla normativa comunitaria e, conseguentemente, ad inquadrare quest’ultimo nella maggiore fascia stipendiale e versargli una somma pari ad Euro 13.775,93 a titolo di arretrati e differenze retributive.

Il ricorso è stato seguito dall’Avv. Domenico Naso per la UIL Scuola

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur