Ricostruzione carriera, Miur: presentazione istanza ancora cartacea, procedura online sperimentale. C’è tempo sino al 31 dicembre

WhatsApp
Telegram

Nella giornata di ieri, si è svolta al Miur un’altra seduta del Tavolo tecnico dedicato alle problematiche che riguardano il personale ATA.

Nell’incontro di ieri, è stata affrontata, tra le altre, la criticità relativa al funzionamento del portale Istanze Online, relativamente alla presentazione delle domande di ricostruzione di carriera e della dichiarazione dei servizi.

Ricordiamo che i docenti, come comunicato dal Miur  con la nota n. 17030 del 01/09/2017, possono presentare l’istanza di ricostruzione di carriera online, tramite la funzione del suddetto Portale “Richiesta di Ricostruzione Carriera”.

Sempre tramite Istanze Online, è possibile presentare la “Dichiarazione Servizi”.

Il sistema, però, ha presentato non poche criticità, come evidenziato in alcuni nostri articoli, tra cui:

Ricostruzione carriera on line. Dichiarazione servizi è un rebus

Nell’incontro di ieri, il Miur stesso ha ammesso le criticità presentate dalle nuove funzioni e, come riferito dai sindacati, ha comunicato che si tratta di una sperimentazione da migliorare.

Pertanto, i docenti possono presentare la domanda in modalità cartacea e non obbligatoriamente online, come avevamo già anticipato: Ricostruzione carriera entro il 31 dicembre. Inserirla su Istanze on line non è obbligatorio.Il Miur emanerà a breve una nota di chiarimento.

Ricordiamo che, in seguito alle disposizioni introdotte dalla legge n. 107/2015, la domanda di ricostruzione può essere presentata soltanto nel periodo compreso tra il 1° settembre e il 31 dicembre di ciascun anno scolastico.

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur