Riconosciuto il diritto alla ricostruzione integrale della carriera dei docenti

di redazione
ipsef

Gilda Padova – Ottenuta dalla Gilda di Padova una sentenza che riconosce il diritto alla piena valutazione del servizio preruolo

Gilda Padova – Ottenuta dalla Gilda di Padova una sentenza che riconosce il diritto alla piena valutazione del servizio preruolo

Con una nuova sentenza emessa il 14 luglio 2011 dalla Giudice del Lavoro delTribunale di Padova, dott.ssa Barbara Bortot, la Gilda degli Insegnanti di Padova ha visto riconosciuto il diritto per l’insegnante neo-immesso in ruolo alla piena valutazione dei servizi di insegnamento pre-ruolo ai fini della progressione economica – e quindi della attribuzione della posizione stipendiale – sin dal superamento del periodo di prova;
tale principio, contenuto in norme ad efficacia diretta di portata europea, viene ancora contraddetto dalle vigenti norme in materia di ricostruzione della carriera che considerano per intero SOLTANTO i primi 4 anni di servizio “precario”, e per due terzi il rimanente periodo, con l’effetto/beffa di schiacciare ulteriormente la posizione stipendiale di docenti che vengono immessi in ruolo dopo già 8, 10, anche 20 anni di insegnamento a tempo determinato e a “paga base”.

La sentenza, ottenuta in un ricorso patrocinato dalla Gilda e condotto dagli avvocati Marco Cini e Giovanni Attilio De Martin del Foro di Padova, a favore di alcuni docenti immessi in ruolo dopo una lunga gavetta, dice:

”Il Giudice, contrariis reiectis, dichiara il diritto dei ricorrenti al riconoscimento ai fini giuridici ed economici dell’anzianità maturata in tutti i servizi non di ruolo prestati con la medesima progressione professionale riconosciuta dal CCNL Comparto Scuola al personale docente assunto a tempo indeterminato, con condanna dell’Amministrazione a collocare ciascuno dei ricorrenti al livello stipendiale corrispondente all’anzianità di servizio maturata e a corrispondere le differenze retributive maturate”.

Confidiamo che questo sia un nuovo passo verso la piena equiparazione, come vogliono le norme europee, di trattamento contrattuale e condizioni lavorative

del lavoro a tempo determinato a quelli di chi lavora a tempo indeterminato e nel contempo speriamo che la sentenza sia di ulteriore stimolo al definitivo superamento della scandalosa gestione del precariato docente nel nostro paese.

Il Coordinatore Provinciale
F.G.U. – Gilda degli Insegnanti Padova
Prof. Giorgio Quaggiotto

Scarica il dispositivo della sentenza

Versione stampabile
anief
soloformazione