Riconosciuto il diritto allo scorrimento della GM dei docenti di religione

Stampa

SNADIR – Il Tribunale di Campobasso, con sentenza n.283/13, ha ribadito il diritto allo scorrimento della graduatoria del concorso del 2004 relativo alle immissioni in ruolo degli insegnanti di religione.

SNADIR – Il Tribunale di Campobasso, con sentenza n.283/13, ha ribadito il diritto allo scorrimento della graduatoria del concorso del 2004 relativo alle immissioni in ruolo degli insegnanti di religione.

La collega ricorrente, considerata la sua collocazione in posizione utile nelle graduatorie del concorso degli insegnanti di religione (DDG febbraio 2004), ha ottenuto il diritto all’assunzione a tempo indeterminato, previa segnalazione alla Diocesi del nominativo per la verifica del requisito dell’idoneità all’insegnamento della religione cattolica.

I legali dello Snadir hanno puntualmente evidenziato i nominativi dei docenti che, per vari motivi, nel triennio di validità della graduatoria, avevano lasciato le proprie cattedre libere e disponibili, determinando, per l’Amministrazione, “l’obbligo di reintegrare il 70% dei posti di pertinenza di ciascuna Diocesi”.
Questa sentenza si aggiunge ad altre intentate ed accolte in questi ultimi sei anni in Toscana, in Veneto, in Puglia e in Molise; il pieno accoglimento delle tesi dello Snadir ha permesso a diversi colleghi di essere collocati in ruolo.
Un ulteriore successo per l’affermazione dei giusti diritti dei precari di religione!

Stampa

Concorso STEM. Minicorso di inglese e informatica, simulatori disciplinari consulenze Skype. Nuovi percorsi rapidi, mirati e intensivi