Richiesta doppio punteggio per docenti fuori regione. Lettera

Stampa

Inviata da Teresa De Micco – Buonasera, sono una docente di ruolo che per fortuna insegna nella propria città, ma che vanta tanti anni di precariato prima di arrivare al fatidico ruolo.

Sento il dovere di scrivere per difendere tanti giovani e meno giovani precari che, nonostante le difficoltà legate a questo momento storico, continuano a svolgere il proprio lavoro con passione, impegno e dedizione.

Molti, per poter lavorare hanno deciso di trasferirsi in altre regioni dove ci sono maggiori possibilità, lontano dagli affetti e con il rischio di contrarre il virus in una città che non è la propria.

Chiedo ai sindacati, al governo e a chiunque possa intervenire che venga riconosciuto almeno il doppio punteggio a tutti i precari che hanno lavorato fuori regione in questo difficile anno
Grazie

Stampa

Il 28 maggio partecipa alla Tavola rotonda “Memoria e legalità. Giovani e scuola in cammino per non dimenticare”