Ricevimento dei genitori, anche al tempo del Covid-19: in allegato esempio circolare e modello orario

Stampa

Di norma, i colloqui-ricevimento dei genitori nella scuola avvengono tre/quattro volte l’anno in incontri pomeridiani, su convocazione degli insegnanti e su appuntamento. Il ricevimento viene svolto dai docenti dell’équipe pedagogica, del consiglio di classe o dei consigli di interclasse, in rappresentanza di tutti i membri della stessa.

Scuola Primaria

Nella scuola Primaria i colloqui-ricevimento dei genitori nella scuola avvengono tre volte l’anno in incontri pomeridiani (primo bimestre, fine primo quadrimestre, mese di maggio) stabilito nel Piano Annuale delle Attività o, in aggiunta, anche, su convocazione degli insegnanti e su appuntamento. Il ricevimento può anche essere svolto solo da alcuni docenti dell’équipe pedagogica.

Scuola Secondaria

Nella scuola secondaria essi avvengono ordinariamente durante le ore mensili messe a disposizione dal singolo docente al mattino, da novembre a maggio e attraverso i colloqui pomeridiani. La prenotazione di entrambi questi colloqui avviene tramite il registro elettronico.

Alunni BES con PEI o PDP

Relativamente agli alunni con BES, si precisa che i colloqui coi genitori possono tenersi a scadenze diverse, in particolare per la condivisione del PEI e del PDP (novembre). È opportuno che anche gli incontri con specialisti o con gli operatori avvengano da remoto o comunque non nei plessi scolastici. Colloqui specifici, sempre nella forma dell’incontro collegiale con una rappresentanza dei docenti della classe, avvengono ad inizio d’anno nell’ambito dei progetti di continuità e di accoglienza per entrambi gli ordini di scuola.

I ricevimenti individuali e le comunicazioni

I docenti restano disponibili al bisogno a ricevimenti individuali ogni volta che la situazione lo richieda o qualora venga presentata motivata richiesta da parte dei genitori di un alunno. Allo stesso modo, per i casi urgenti e le segnalazioni di situazioni particolari, la scuola invia alle famiglie degli alunni interessati una comunicazione: per la condivisione di percorsi formativi comuni; per sollecitare i propri figli ad un comportamento corretto all’interno dei locali scolastici, nel rispetto delle persone, delle cose proprie e altrui; per condividere (nell’assoluto rispetto degli specifici ruoli) stili educativi, azioni pedagogiche, richiami, sollecitazioni; per informare di situazioni o accadimenti secondo quanto disposto dal Regolamento di disciplina.

Il COVID-19 e la conferenza da remoto

Anche in questi casi – come sottolinea giustamente l’Istituto Comprensivo Statale di Bagnatica (BG) presieduto dal Dirigente Scolastico, Paolo Mario Merlini – è da privilegiare la conferenza da remoto e sono assolutamente da evitare richieste o anche solo brevi comunicazioni all’inizio o al termine delle lezioni, data l’ulteriore necessità di presidiare al meglio gli ingressi e le uscite scaglionate degli alunni. Date le disposizioni restrittive in essere per l’emergenza sanitaria da contagio SARS-CoV-19, per favorire ulteriori occasioni per la conciliazione dei tempi di vita e di lavoro delle persone e nell’ottica della digitalizzazione delle operazioni in capo alla Pubblica Amministrazione, il ricevimento docenti-genitori avverrà in via preferenziale “da remoto” attraverso la piattaforma in essere nell’istituto.

Gli “Sportelli psicopedagogici”

Anche relativamente agli incontri degli Sportelli psicopedagogici di ascolto per genitori si procederà favorendo la pratica “da remoto”.

Il ricevimento da parte del Dirigente Scolastico

Quanto detto, precedentemente, vale anche per il ricevimento genitori da parte del dirigente scolastico e dei suoi collaboratori. Anche la segreteria procederà con specifiche restrizioni per il ricevimento al pubblico, essendo sempre raggiungibile tramite mail istituzionale o telefono.

Norme di prenotazione dei colloqui

Alcuni istituti si sono dati, a buona ragione, alcune norme per garantire la prenotazione dei colloqui. Norme che, naturalmente, rispondono alle esigenze comunitarie e territoriali di ciascuna scuola. Una tra queste, ad esempio, quelle dell’Istituto Comprensivo di Merate (Lecco), presieduto dal dirigente scolastico la professoressa Antonina Raineri. L’istituto, ad esempio, prevede:

Colloqui individuali del mattino

La prenotazione dei colloqui individuali andrà fatta tramite il registro elettronico. C’è necessità della massima collaborazione dei genitori affinché ci sia possibilità per tutti di trovare posti per la prenotazione. La prenotazione dei colloqui dovrà avvenire seguendo queste regole:

  • la possibilità di prenotazione è già aperta e dovrebbe essere possibile inserire prenotazioni solo per il un quadrimestre e fino alla settimana che precede il suo punto terminal (ad esempio: fino al 23 gennaio 2021 o fino al 18 maggio 2021);
  • ogni genitore dovrebbe poter prenotare al massimo per un colloquio con ogni docente a quadrimestre;
  • una volta prenotato il colloquio è necessario evitarne la cancellazione all’ultimo momento in quanto toglie la possibilità ad altri genitori di potersi prenotare. In caso di necessità di annullamento del colloquio si chiede di inviare una mail direttamente al docente o all’indirizzo della scuola ([email protected]);
  • non prenotare il colloquio se non si è certi di poter essere presenti;
  • eventuali cancellazioni del colloquio da parte del docente saranno segnalate automaticamente dalla piattaforma del registro elettronico tramite un messaggio sms.

La cancellazione per il non rispetto delle norme: una buona prassi educativa

Eventuali situazioni che non rispettino le norme sopra indicate saranno altrimenti cancellate dalla scuola. Si tratta, certamente, di una buona prassi educativa. Educare gli alunni/i figli dando regole da rispettare anche ai genitori.

La mail di conferma con l’appuntamento

Una volta prenotato il colloquio tramite registro elettronico i docenti invieranno sulle mail istituzionali degli alunni i link per la connessione all’app che l’istituto o altra piattaforma appositamente individuata. Ogni genitore avrà quindi un link riservato per ogni appuntamento prenotato.

Il vecchio e chiaro “diario scolastico”

Si può, comunque, in caso di necessità e urgenza, chiedere un appuntamento con i docenti tramite il diario scolastico. Pericoloso? Bisogna stare attenti e se il regolamento di istituto o le norme di prevenzione della diffusione dell’epidemia lo vietano, non bisogna proprio mettere in atto questa pratica.

I colloqui pomeridiani

Per le richieste di colloqui pomeridiani le scuole prevedono apposite comunicazioni.

Gli allegati e i tutorial

Alcuni format che vi proponiamo sono stati realizzati dal team di Orizzontescuola.it, altri rappresentano una rielaborazione delle esperienze significative promosse nelle scuole italiane. Vedi ad esempio il già citato Istituto Comprensivo Statale di Bagnatica (BG) presieduto dal Dirigente Scolastico, Paolo Mario Merlini; o l’Istituto Comprensivo Statale “Alda Merini” di Rieti presieduto dal Dirigente Scolastico la prof.ssa Irene Di Marco.

CIRCOLARE – MODALITA’ COLLOQUI SCUOLA-FAMIGLIA

ORARIO RICEVIMENTO DOCENTI A.S. 2020-21

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur