Una ricercatrice iraniana vince il “Nobel” della matematica: è la prima donna in 27 anni

WhatsApp
Telegram

GB – Nata in Iran, bimba prodigio, assistente, ricercatrice e ora professoressa di matematica a Stanford, Maryam Mirzakhani è la prima donna a vincere la Medaglia Fields,  il più alto riconoscimento mondiale nel campo della matematica, che si può vincere solo se si ha meno di 40 anni. Dopo 27 anni è la prima donna a conquistare l’ambitissimo riconoscimento.

GB – Nata in Iran, bimba prodigio, assistente, ricercatrice e ora professoressa di matematica a Stanford, Maryam Mirzakhani è la prima donna a vincere la Medaglia Fields,  il più alto riconoscimento mondiale nel campo della matematica, che si può vincere solo se si ha meno di 40 anni. Dopo 27 anni è la prima donna a conquistare l’ambitissimo riconoscimento.

Ex ragazzina prodigio,  ha vinto, ancora adolescente, due medaglie d’oro alle Olimpiadi Internazionali della Matematica (nel 1994 e nel 1995), l’ultima prendendo il massimo del punteggio ottenibile. Poi è andata all’università a Sharif, e quindi Harvard.

Dopo aver studiato calcolo, algebra, analisi complessa, si è dedicata alla geometria iperbolica con il calcolo del volume dei solidi delimitati da superfici di Riemann.

Le autorità di Teheran non hanno però gradito che nella foto apparsa in tutto il mondo Maryam Mirzakhani non porti il velo: i giornali locali hanno provveduto a modificare la foto grazie a Photoshop.

“Spero che questo riconoscimento ispiri altre ragazze allo studio delle materie scientifiche” dichiara Maryam.

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur