Ricerca, Cangemi (PCI): incremento risorse per assunzione precari insufficiente

WhatsApp
Telegram

comunicato Cangemi (PCI) – Dopo molte promesse e solenni impegni, alla prova dei fatti la determinazione del governo di affrontare l’annoso problema dei precari della ricerca si è liquefatta – ha dichiarato Luca Cangemi, responsabile nazionale scuola università e ricerca del PCI.

L’aumento di risorse deciso infine dal governo per la stabilizzazione è di entità modestissima e del tutto inadeguato a mutare una situazione da tutti riconosciuta come insostenibile. Inoltre il quadro di riferimento, ed in particolare il cofinanziamento per la stabilizzazione previsto a carico dei fondi propri degli istituti di ricerca, è del tutto aleatorio.

Siamo di fronte ad un governo irresponsabile che non solo calpesta i diritti di migliaia di persone ma mette a rischio l’esistenza stessa di una ricerca d’avanguardia nel nostro paese.

Il PCI lavorerà con tutte le sue forze per sviluppare attenzione e solidarietà attorno alla lotta dei precari della ricerca, con la consapevolezza del valore decisivo che assume questa mobilitazione.

WhatsApp
Telegram

TFA sostegno VIII ciclo 2023, diventa docente di sostegno: corso di preparazione, con simulatore per la preselettiva. 100 euro, a richiesta proroga di una settimana