Ricciardi: “Servono lockdown mirati”

Stampa

In una scala da uno a dieci, il mio livello di preoccupazione arriva a 9. Lo ha detto in un’intervista al quotidiano il Messaggero, Walter Ricciardi, consigliere del ministro della Salute, Roberto Speranza. 

Secondo Ricciardi servono lockdown mirati in alcune province o alcune regioni in assenza dei quali si rischia la chiusura generalizzata. Riflettendo sugli errori commessi, Ricciardi ha affermato che “Molte regioni non hanno fatto ciò che dovevano fare questa estate per adeguare il sistema”. Tuttavia ci sarebbe ancora un margine di intervento nelle prossime settimane.

“Servono chiusure locali – ha ribadito Ricciardi – anche regionali, perché il coprifuoco non funziona”. Ha poi difeso in particolare il piano previsto da Speranza che sarebbe stato sottovalutato e addirittura ignorato in alcune regioni.

Il piano articolato in cinque punti “parlava dei comportamenti da rispettare – ha chiosato ancora Ricciardi – c’erano i finanziamenti per i Covid Hospital, dunque per strutture esclusivamente dedicata ai pazienti con questa patologia; c’erano risorse per ristrutturare i pronto soccorso, in modo che vi fossero percorsi differenti per i casi Covid; parliamo anche dei finanziamenti per rafforzare la medicina territoriale, dunque per i medici di medicina generale e per i servizi di tracciamento e per l’assistenza domiciliare; infine, si doveva puntare sul tracciamento tecnologico, per una maggiore diffusione della app
Immuni. Tutte queste cose spesso non sono state fatte e oggi ne paghiamo le conseguenze”.

Stampa

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia