Riaperture scuole, Giannelli (ANP) si chiede: “Cosa si è fatto per la sicurezza? Cosa è cambiato?”

Stampa

Antonello Giannelli, presidente dell’Associazione nazionale presidi, a La Stampa, commenta così la decisione del governo di riaprire, anche nelle zone rosse le scuole.

“Molto positivo il rientro in classe nelle zone gialle e arancioni per tutti gli studenti, ma cosa è stato fatto in termini di sicurezza? Cosa è cambiato”. E ancora: “Tornare in presenza è un auspicio condiviso, ma i problemi non sono stati risolti come ad esempio quelli dei trasporti pubblici. A me non risulta che sia stato fatto molto né sui trasporti né sui tamponi”. Poi l’affondo: “Le scuole si aprono con il timore che si creino di nuovo le condizioni per una chiusura, si rischia un’apertura effimera”.

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur