Riapertura scuole, Zaia (Veneto): “Problema trasporti. O si abbassa la quota studenti in presenza oppure si fa la Dad a scelta”

Stampa

“Sì alla riapertura delle scuole ma in  sicurezza”. Lo ha tenuto a ribadire il presidente del Veneto Luca Zaia oggi nel corso del punto stampa prima dell’incontro tra i colleghi presidenti di Regione per fare il punto sulla situazione, seguirà poi l’incontro con il governo nel pomeriggio alle 17″, ha ricordato Zaia.

Il punto nevralgico della discussione oggi è quello dei trasporti, collegato con il ritorno in scuola al cento per cento degli studenti”. 

E Zaia è tornato a lanciare l’allarme: “E’ impossibile trovare sul mercato mille nuovi autobus che servirebbero per il Veneto con il ritorno al cento per cento in classe“.

Così Zaia ha spiegato che tra le possibili soluzioni quelle più realistiche potrebbero essere “una via di mezzo tra il 50 e il 100 per cento di presenza, diciamo attorno al 60-65 per cento, oppure rendere facoltativa la didattica in presenza come ha fatto a suo tempo la Puglia“.

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur