Riapertura scuole, Zaia: “Sono molto perplesso per il 7 gennaio, un’aula scolastica è terreno fertile per virus”

Stampa

Il presidente della Regione Veneto, Luca Zaia, in una lunga intervsta a La Repubblica parla dell’emergenza Covid-19.

Per l’esponente della Lega contro la pandemia serve un governo stabile. E lancia l’idea di andare subito a votare: “La soluzione migliore in caso di crisi è il ritorno al voto, serve un esecutivo legittimato. Le elezioni si possono tenere anche in piena campagna vaccinale”.

Riapertura scuole 7 gennaio, ecco dove si rientrerà con orari d’ingresso differenziati. Pranzo e tempo per i compiti?

Zaia parla anche della riapertura delle scuole prevista per il 7 gennaio: “Ho molte perplessità, ormai è assodato che le curve dei contagi siano collegate ovunque alla ripresa della scuola. I ragazzi hanno il diritto a una scuola in presenza. Se si contagiano, la letteratura dice che sono in molti casi asintomatici e con cariche virali alte. Un’aula scolastica rischia di essere il terreno di coltura per il virus che poi si propaga sui bus e fuori dall’istituto”.

Poi annuncia: “Ho chiesto al nostro dipartimento di prevenzione di elaborare delle valutazioni sul da farsi. Decideremo di conseguenza”.

Ritorno in classe, l’ISS: “Poco chiaro l’impatto degli studenti sull’epidemia, scuole relativamente sicure”

Stampa

Dattilografia + ECDL: 1,60 punti per il personale ATA a soli 160€!