Riapertura scuole, Villani: “In classe non ci si contagia se si seguono le regole”

Stampa

Lunga intervista a La Stampa per il presidente della Società italiana di Pediatria, Alberto Villani: “Al momento la riapertura è possibile, poi se i contagi aumenteranno bisognerà tenerne conto, ma la scuola deve essere l’ultimo baluardo e prima di chiuderla ci sono situazioni più a rischio”.

Poi aggiunge: “Da pediatra dico che il Sars Cov-2 fa più danni indiretti che diretti ai ragazzi. Con distanze, mascherine e disinfettanti doverbbero esserci meno contagi, però gli italiani non stanno attenti”.

La scuola stessa, ha poi rimarcato Villani, “rappresenta uno degli esempi di eccellenza del modello italiano, in nessun’altra nazione sono state adottate quelle misure che hanno fatto sì che, come dimostrato in un lavoro scientifico internazionale, la scuola è un luogo sicuro, dove non c’è contagio e non ci sono cluster, grazie alle misure adottate”.

Infine, il membro del Cts ha sottolineato l’importanza dell’educazione sanitaria nella scuola: “Non avremmo dubbi sulla efficacia dei vaccini se facessimo educazione sanitaria adeguata dalla materna ai licei”, ha detto.

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur