Riapertura scuole, una docente: “I ragazzi nel pomeriggio non avranno tempo per fare i compiti, tutto sarà penalizzante”

Stampa

Solo la metà degli alunni tornerebbe in classe il 7 gennaio alternandosi con i compagni nel seguire le lezioni da casa. In 11 regioni si entrerà alle 8, nelle restanti ci sarà un doppio turno con orari dalle 8 alle 14 e dalle 10 alle 16. Difficoltà, però, potrebbero esserci nello studio a casa.

Simona Leone, docente di latino e greco presso il liceo Classico Aristofane di Roma mette in guardia, in un’intervista a Il Messaggero: “Il tempo scuola protratto fino alle 16 impatta negativamente sul tempo che i ragazzi dedicano all’apprendimento”. E poi: “In un liceo l’impegno in termini di ore di studio è importante, in questo momento dovremo alleggerire il carico di studio”. Le versioni di greco e latino? “Saranno fatte in classe, si tratta di esercizi importanti che faremo in presenza”.

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur