Riapertura scuole, Toccafondi (IV): “Bene stop a deroghe chiusure ma fare di più”

Stampa

“Non possiamo che essere d’accordo con la decisione del Consiglio dei ministri di impedire deroghe regionali sulla riapertura delle scuole. In generale però la novità sono importanti e si tratta di norma di serietà per ragazzi, famiglie e docenti”.

Lo dichiara Gabriele Toccafondi, capogruppo di Italia Viva in Commissione Cultura alla Camera, a proposito delle decisioni del Consiglio dei ministri sulla scuola.
Peccato che, alla fine, nel testo siano state inserite le parole ‘salvo in condizioni di particolare gravità’, formula che rischia di lasciare ad alcuni presidenti di regione la discrezionalità utilizzata in questi mesi per chiudere le scuole. Da novembre si è seguito un percorso in cui il governo dava regole per tenere le scuole aperte e diversi presidenti di regione le chiudevano. Il sistema scolastico si è così trovato ostaggio della fantasia delle ordinanze regionali, che chiudevano, a prescindere dalle regole nazionali, le scuole dall’infanzia alle superiori. Adesso il governo Draghi da una indicazione chiara alle regioni e speriamo sia chiaro che la scuola deve essere l’ultima a chiudere”.

L’educazione è una cosa seria e il percorso educativo in presenza è fondamentale, non può essere lasciato alla libera interpretazione di presidenti di regione”, conclude.

Stampa

Il 28 maggio partecipa alla Tavola rotonda “Memoria e legalità. Giovani e scuola in cammino per non dimenticare”