Riapertura scuole superiori al 100%, Fedriga: “La scelta che mi preoccupa di più”

Stampa

Si va verso il ritorno in classe per tutti al 100% in presenza nelle zone gialle e arancioni. Scelta che però non lascia tranquillo Fedriga, che resta dubbioso in merito al tema dei trasporti.

“La riapertura delle scuole al cento per cento è la scelta che mi preoccupa di piu’.C’e’ una organizzazione importante” che va allestita, un “limite fisico”.

Lo ha detto il presidente della Conferenza delle Regioni, Massimiliano Fedriga, intervenendo stasera a Radio24, riferendosi ai problemi logistici come i trasporti.

Riapertura scuole: dal 26 aprile tutti in classe in zona arancione e gialla. Verso apertura anche in zona rossa

Importante è che poi non si dia la responsabilità agli enti locali: ne discutevamo oggi con Anci e Upi, per avere un autobus serve più di un anno; si possono utilizzare bus turistici ma non nelle aree urbane. Mi auguro che il Governo avendo preso questa scelta proponga anche le soluzioni“, ha concluso Fedriga.

Covid, il governo riapre le scuole, ma senza miglioramenti su tamponi, trasporti e tracciamento è rischio caos

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur