Riapertura scuole, Rusconi: “Domani nel Lazio molti istituti sceglieranno il rientro al 50%”

Stampa

“La maggioranza delle scuole superiori da domani sceglierà il rientro al 50% in presenza e non il 75% ma bisognerà vedere anche il livello di adesione che ci sarà allo sciopero indetto dagli studenti. Certo, rimane il problema delle connessioni internet”.

Così all’Adnkronos Mario Rusconi, presidente dell’Associazione nazionale presidi per il Lazio.

“Ci sono scuole che hanno difficoltà col collegamento internet ma anche molti ragazzi a casa hanno lo stesso problema – sottolinea – Per questo abbiamo chiesto una indagine sul livello e sulla qualità della  rete degli studenti – Sui trasporti, per il Lazio abbiamo avuto  contatti con Atac e Cortal e ci è stato garantito che sono stati  fortemente potenziati i collegamenti prendendo in affitto altri  pullman e che le fermate saranno controllate per evitare assembramenti”.

“Quello di domani è un primo passo verso la riapertura delle scuole, sperando di riuscire a tenere sotto controllo la pandemia. Per fare questo però si devono evitare gli assembramenti, che non avvengono a scuola ma altrove. Per il lancio del cashback i centri commerciali  sono stati presi d’assalto, abbiamo ancora mercati all’aperto  affollati, e poi a rimetterci sono la scuola e gli imprenditori che devono chiudere”, conclude Rusconi.

Stampa

Graduatorie terza fascia ATA: incrementa il punteggio con le offerte Mnemosine, Ente accreditato Miur