Riapertura scuole Roma, ordinanza questore: controlli su bus, treni e metro per impedire assembramenti

Stampa

In occasione della riapertura delle scuole secondarie di secondo grado, gli autobus, la metro e i treni regionali saranno sottoposti a “mirati servizi di ordine e sicurezza pubblica finalizzati ad impedire pericolosi assembramenti e a garantire il rispetto dell’obbligo di utilizzo dei dispositivi di protezione individuale e del distanziamento sociale di almeno un metro”.

È quanto ha stabilito, con una ordinanza il questore di Roma, Carmine Esposito.

A questo proposito – scrive il Viminale in una nota – è previsto un coordinamento tra le sale operative delle diverse forze di polizia e degli enti interessati – Atac e Cotral – per facilitare la circolazione delle informazioni sui controlli e l’andamento dei flussi di persone, anche per calibrare, secondo le circostanze, le modalità operative degli interventi.

Da questa mattina, infatti, presso la centrale operativa della questura di Roma, è presente una “task force” composta oltre che da personale dell’Esercito Italiano e del 118, da personale della polizia di Roma Capitale, dell’Atac e della protezione civile. Particolare attenzione è stata rivolta ai servizi di vigilanza presso alcuni istituti di istruzione, in particolare negli orari di afflusso e deflusso degli studenti e presso le principali fermate della metro, dei bus, dei tram e delle stazioni ferroviarie. Nei servizi di controllo sono impegnate, insieme alla Polizia di Stato, l’Arma dei carabinieri, la Guardia di finanza e la polizia locale Roma Capitale.

Stampa

Eurosofia: 5 nuovi preziosi webinar formativi gratuiti per i concorsi scuola e sul nuovo Pei. Non perderteli. Registrati ora