Riapertura scuole, report ISS e Ministero della Salute: “Per ora solo casi sporadici, prossimi 20 giorni decisivi”

Stampa

“Non è possibile valutare, al momento, l’impatto che l’apertura delle scuole in Italia avrà sull’andamento dell’epidemia. Si ritiene che questo aspetto sarà  valutabile a partire dalle prossime 2-3 settimane”.

Il ritorno fra i  banchi “rimane pertanto uno degli elementi da monitorare  attentamente”

Per ora “non è stata accertata, nella settimana in esame, una trasmissione del virus nell’ambito scolastico, sebbene siano stati identificati numerosi casi sporadici in concomitanza con  la riapertura delle scuole”.

A fare il punto è il report settimanale di monitoraggio della situazione coronavirus Sars-CoV-2 in Italia, prodotto da ministero della Salute e Istituto superiore di sanità (Iss) e relativo al periodo 14-20 settembre.

“L’elevata attenzione, a cui hanno contribuito le misure messe in  campo (come lo screening, la rilevazione della temperatura giornaliera, le procedure per la gestione di casi sospetti sintomatici
in ambito scolastico) hanno contribuito alla rapida identificazione e  diagnosi dei casi. Sono in corso numerose indagini epidemiologiche e  sono state attivate procedure di quarantena laddove previsto”, spiegano gli autori del report.

Stampa

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia