Riapertura scuole, senza tracciamento e lo stop al vaccino per docenti e Ata è ancora valido il piano “tutti in classe entro la fine dell’anno scolastico”?

Da oggi, con il passaggio in zona arancione di altre regioni, gli studenti in classe saranno complessivamente circa 6,6 milioni. Numero che, nelle intenzioni del Governo dovrebbe crescere fino ad arrivare all’obiettivo “tutti in presenza” l’ultimo mese di scuola. Ma il “piano Draghi” non sembra facilmente percorribile e sufficientemente sicuro: ancora ad oggi manca il progetto organico per la sicurezza delle scuole, specialmente non c’è traccia di tamponi e attività di screening, anche a campione, per la popolazione studentesca. Ma non solo: l’ultima ordinanza del commissario straordinario Figliuolo prevede lo stop alla vaccinazione per il personale scolastico che non ha ancora ricevuto la prima dose, anche se già prenotati, con il risultato che oltre un milione fra docenti e personale Ata torneranno in classe senza protezione vaccinale, nemmeno la prima dose.