Riapertura scuole infanzia e primaria in zona rossa: un italiano su due si dice favorevole

Stampa

Un italiano su due dice sì alla riapertura delle scuole, anche nelle zone rosse. Almeno per le scuole dell’infanzia e le primarie. E’ quanto emerge da un sondaggio Emg-Different per Adnkronos.

Alla domanda ‘è favorevole o contrario alla riapertura delle scuole dell’infanzia e primarie anche nelle zone rosse?‘, il 51% degli intervistati risponde in modo affermativo. Contrario alla riapertura il 40% del campione, mentre il 9% preferisce non rispondere.

Diversificata le risposta sulla base del genere: tra i favorevoli, il 57% di uomini e il 46% di donne. Quanto alle fasce d’età, tra chi dice sì alla riapertura delle scuole il 46% è under35, il 61% ha tra i 35 e i 54 anni; il 48% è over 55. A macchia di leopardo le risponde in base alle aree geografiche.

Tra i favorevoli, ben il 69% al Centro; il 57% al Nordovest, il 55% al Nordest, il 43% nelle Isole e soltanto il 35% al Sud.

Il sondaggio, rappresentativo della popolazione italiana maggiorenne per sesso, età, regione, classe d’ampiezza demografica dei comuni, è stato realizzato il 23 marzo 2021 con il metodo della rilevazione telematica su panel, su un campione di 1.598 casi (universo: popolazione italiana maggiorenne), e presenta un intervallo fiduciario positivo/negativo del 2,3%.

Totale contatti: 2.000, tasso di risposta 80%; rifiuti/sostituzioni 402 (tasso di rifiuti 20%).

 

Stampa

Graduatorie terza fascia ATA: incrementa il punteggio con le offerte Mnemosine, Ente accreditato Miur