Riapertura scuole in Lombardia, in zona arancione superiori tornano in presenza. Le indicazioni

Stampa

Con la Lombardia che diventa zona arancione, gli studenti di scuola secondaria di secondo grado tornano in presenza. Ed ecco allora che scatta il piano di rientro a scuola previsto durante la pausa natalizia, che coinvolge anche i trasporti.

Lo ricorda la Prefettura di Milano con una nota nella serata del 22 gennaio, in cui da un lato ribadisce le condizioni del rientro secondo orari e modalità previste a livello nazionale e dall’altro lato torna operativo il Documento Operativo per il rientro in presenza dello scorso 7 gennaio.

Lombardia da domenica in zona arancione. ISS rivaluta monitoraggio: stima Rt è cambiata. La Regione: “Nessuna rettifica ma aggiornamento”

Una volta inserita in zona arancione, gli studenti dalla seconda media all’ultimo anno di scuola superiore torneranno in classe, quest’ultime con una quota di lezioni in presenza che va dal 50% al 75%, come prevede il Dpcm del 14 gennaio.

La nota della Prefettura di Milano evidenzia che, dato il preavviso breve e il fine settimana di mezzo, le scuole, in virtù dell’autonomia scolastica, possono differire di qualche giorno la ripresa delle attività didattiche in presenza, allo scopo di organizzare al meglio il servizio.

NOTA PREFETTURA MILANO

 

 

Stampa

Graduatorie terza fascia ATA: incrementa il punteggio con le offerte Mnemosine, Ente accreditato Miur