Riapertura scuole, Floridia: rischio zero non esiste. Attuare piano test salivari, somministrazione non sia a carico istituti

Stampa

“Le riaperture di tutte le scuole restano una priorità indiscutibile per il governo e per il MoVimento 5 Stelle, perché gli studenti devono poter concludere l’anno in classe. È chiaro che però il rischio zero non esiste e che le scuole devono essere messe nella disponibilità di strumenti che aumentino i livelli di sicurezza.

Per questo sostengo con forza la necessità di attuare il piano del viceministro alla Salute Pierpaolo Sileri, relativo all’utilizzo dei test salivari. Uno strumento molto utile soprattutto per gli studenti più piccoli e che Sileri per primo ha indicato come parte fondamentale di una strategia più ampia per garantire maggiore sicurezza alla comunità scolastica. Ovviamente la somministrazione non credo debba essere a carico degli istituti, già ampiamente impegnati sotto tanti punti di vista”.

Così la sottosegretaria all’istruzione Barbara Floridia, senatrice M5S.

Sono mesi che il nostro sottosegretario alla Salute Pierpaolo Sileri indica nei test salivari la chiave per fare uno screening della popolazione, in particolare nelle scuole. Ed era anche uno dei punti contenuti nella mozione che abbiamo votato sui test rapidi. Finalmente questi test dimostrano di avere un’attendibilità alta e si aspetta la loro validazione. La strada tracciata dal MoVimento 5 Stelle è quella giusta e deve esser perseguita quanto prima. I nostri ragazzi devono concludere in classe l’anno scolastico e dobbiamo mettere in campo tutti gli strumenti disponibili per fare in modo che ciò avvenga in sicurezza“. Così, in una nota, la senatrice del MoVimento 5 Stelle Mariolina Castellone, della commissione Igiene e Sanità di Palazzo Madama.

Stampa

Il 28 maggio partecipa alla Tavola rotonda “Memoria e legalità. Giovani e scuola in cammino per non dimenticare”