Riapertura scuole, Emiliano (Puglia): “Chi pretende didattica in presenza viola diritti costituzionali”

Stampa

“Chi pretende di dire a una famiglia ‘tu devi portare fisicamente tuo figlio a scuola’ viola il diritto alla salute e la Costituzione”. 

Così il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano.

“Nelle scuole elementari questa percentuale è circa al 50% – ha continuato Emiliano – perché evidentemente ci sono esigenze per le quali purtroppo le famiglie devono lasciare a scuola i figli. Per i bambini più piccoli la didattica in presenza è effettivamente più utile perché sono all’inizio del percorso scolastico, ma in questo modo si è equilibrato tutto”.

Il presidente ha poi ricordato che l’ordinanza regionale “obbliga la scuola a fornire la didattica A distanza. Siamo consapevoli della fatica molto grande degli insegnanti di avere una parte di studenti a casa e una parte in classe. Da qui le posizioni dei sindacati che tutelano i lavoratori e gli insegnanti. Bisogna però sopportare questa fatica e questo rischio. Spero che, attraverso il dialogo, riusciremo a gestire la logica sindacale e a far comprendere che durante una pandemia anche a scuola, come in tutti i settori, ci sono più sacrifici rispetto ai tempi normali. Penso riusciremo a trovare un punto di equilibrio, ferma restando la mia gratitudine a tutto il mondo della scuola per questi sacrifici”.

Sulla situazione epidemiologica nella Regione: “Sono contento che la Puglia rimanga arancione, che secondo me è il posizionamento più giusto. Ho sempre sostenuto che dovrebbe essere il posizionamento permanente di tutta Italia. Mi auguro di non andare in zona gialla, perché è in arrivo la variante inglese che ha il 70 per cento di velocità del contagio e di pericolosità”, ha spiegato.

Emiliano ha ammesso che la zona arancione “ha un costo rilevante per alcune categorie che vanno ristorate,ma è l’unico modo per tenere a bada la curva”.

E poi che le Regioni “non hanno più poteri per abbassare le curve di contagio, noi ci limitiamo a portare i feriti in ospedale perché Palazzo Chigi ha il totale governo di tutte le manovre che servono ad abbassare la curva”.

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur