Riapertura scuole, da oggi in presenza 6,6 milioni di studenti. La situazione in ogni regione

Stampa

Da oggi 12 aprile cambia la mappa dei colori dell’Italia e con essa il quadro sulla riapertura delle scuole. La situazione aggiornata per regione.

Passano in area arancione le regioni Calabria, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lombardia, Lombardia, Piemonte, Toscana. In zona rossa la Sardegna. Si confermano in area rossa le regioni Campania, Puglia e Valle d’Aosta.

Saranno quasi 6,6 milioni gli alunni presenti a scuola sugli 8,5 milioni delle scuole statali e paritarie, 8 su 10. Quasi un milione in più della settimana scorsa, di cui ben 400 mila in Lombardia. L’unica regione in controtendenza la Sardegna, dove 63 mila alunni di seconda e terza media e delle superiori lasceranno le aule e si collegheranno da casa. In tutto saranno quasi 2 milioni quelli ancora a casa in Dad.

Riapertura scuole, da lunedì 12 aprile in classe oltre 6,5 milioni di studenti

Covid, Sardegna in zona rossa, Lombardia e Piemonte in arancione. Cosa cambia da lunedì 12 aprile. Le Ordinanze [VIDEO]

Le misure per la scuola

Come previsto dal dl del 1 aprile e spiegato dalla nota ministeriale 491 del 6 aprile 2021, le misure sono:

  • Scuole infanzia, primaria, primo anno secondarie di primo grado in presenza in tutto il territorio azionale
  • Classi seconde e terze delle secondarie di primo grado in presenza al 100% nelle aree arancioni e gialle
  • Classi seconde e terze medie in area rossa a distanza
  • Secondarie di secondo grado in Dad al 100% in area rossa

È possibile svolgere comunque attività in presenza: laboratori, inclusione scolastica alunni con disabilità e con bisogni educativi speciali.

Abruzzo: zona arancione. Tutti in presenza fino alla terza media. Superiori al 50%.

Basilicata: zona arancione. Tutti in presenza fino alla terza media. Superiori al 50%.

Calabria: zona arancione. Superiori in presenza al 50%. Ordinanza.

Campania: zona rossa. In Dad dalla seconda media.

Emilia Romagna: zona arancione. Tutti in presenza fino alla terza classe delle secondarie di primo grado. Superiori metà in Dad e metà in presenza. Nota Usr e Regione 

Friuli Venezia Giulia: zona arancione. Dad al 50% alle superiori. Tutti gli altri in presenza al 100%. Ordinanza trasporto pubblico.

Lazio: zona arancione. Superiori in presenza al 50%.

Liguria: zona arancione. Secondarie di secondo grado in presenza al 50% fino al 30 aprile. Ordinanza regionale.

Lombardia: zona arancione. Tutti in presenza fino alla terza classe delle secondarie di primo grado. Superiori metà in Dad e metà in presenza, ingressi scaglionati. Nota Usr

Marche: zona arancione. Tutti in presenza fino alla terza media. Superiori al 50%.

Molise: zona arancione. Tutti in presenza fino alla terza media. Superiori al 50%.

Piemonte: zona arancione. Alle superiori la ripresa delle attività didattiche avverrà garantendo la frequenza del 50% degli studenti. Tutti gli altri in presenza. Cuneo in zona rossa fino al 14 aprile. Nota Usr

Puglia: in zona rossa. Dad dalla seconda media. Nelle Regione è in vigore l’ordinanza regionale che prevede la didattica digitale integrata a richiesta delle famiglie.

Sardegna: zona rossa. In Dad dalla seconda media.

Sicilia: zona arancione. Tutti in presenza fino alla terza media. Superiori al 50%.

Toscana: zona arancione. Superiori in presenza al 50%.

Umbria: zona arancione. Superiori al 50%. Ordinanza.

Valle d’Aosta: zona rossa, Dad dalla seconda media.

Veneto: zona arancione, in presenza al 100% fino alla terza media. Le superiori frequentano in presenza al 50%. La nota dell’Usr

Prov. Bolzano: zona arancione, in presenza al 100% fino alla terza media. In classe solo chi si sottopone a screening. Ordinanza

Prov. Trento: zona arancione, in presenza al 100% fino alla terza media.

Stampa

Eurosofia, Corso sul nuovo PEI in ICF a cura della Dott.ssa Chiocca. Nei prossimi incontri esempi operativo/pratici a cura del Dott. Ciraci. Iscrizioni aperte