Riapertura scuole, Dadone: “Siamo pronti”. Poi l’appello ai docenti: “Fate i test, non abbiate paura”

Stampa

Per la riapertura delle scuole ”siamo pronti. Il governo ha lavorato moltissimo per garantire il rientro il  14 settembre in sicurezza per famiglie, alunni e insegnanti”.

Lo afferma il ministro per la Funzione pubblica, Fabiana Dadone,  intervenendo a Timeline, su Sky tg24. Rispondendo poi alla domanda se  fosse meglio riaprire le scuole dopo le elezioni, Dadone spiega che ”era necessario riaprire le scuole e non si poteva andare oltre la  data del 14 settembre, chiaramente a situazione epidemiologica  invariata rispetto alla fase che stiamo vivendo in questo momento”.

”Vi chiederei di fare il test senza paura, è un esame molto rapido e permette a tutti di lavorare in maggior sicurezza e di entrare, in  particolare per gli insegnanti, nelle scuole con meno timore”,  rivolge poi Dadone un appello ai docenti, commentando il rifiuto di  effettuare il test sierologico da parte del 30% degli insegnanti  convocati per lo screening.

La fase referendaria, secondo Dadone, ”era un altro punto che doveva essere assolutamente affrontato insieme alle elezioni amministrative,  motivo per cui si è scelto di fare un solo election day. Anche  l’appuntamento elettorale non poteva essere spostato più di tanto. Il Paese a un certo punto deve ripartire”, spiega ancora il ministro.

Stampa

Graduatorie terza fascia ATA: incrementa il punteggio con le offerte Mnemosine, Ente accreditato Miur