Riapertura scuole, da lunedì 12 aprile in classe oltre 6,5 milioni di studenti

Stampa

Prosegue il rientro degli studenti nelle loro classi. Da domani saranno quasi 6,6 milioni gli alunni presenti a scuola sugli 8,5 milioni delle scuole statali e paritarie, 8 su 10. Quasi un milione in più della settimana scorsa, di cui ben 400 mila in Lombardia.

L’unica regione in controtendenza la Sardegna, dove 63 mila alunni di seconda e terza media e delle superiori lasceranno le aule e si collegheranno da casa. In tutto saranno quasi 2 milioni quelli ancora a casa in Dad.

Saranno tutti a scuola i bambini della scuola dell’infanzia e primaria, saranno l’87% in classe gli alunni della scuola media, mentre solo il 38% dei ragazzi delle superiori potrà frequentare, con la consueta alternanza del 50% e fino al 75% nelle regioni in cui è consentito.

L’Italia, intanto, si tinge d’arancione. Sono sei le Regioni che cambiano in meglio, l’Emilia Romagna, il Friuli Venezia Giulia, la Lombardia, il Piemonte (tranne Cuneo), la Toscana (ma province di Firenze e Prato restano rosse fino a sabato 17) e la Calabria, in dubbio fino alla fine. Tre restano in rosso (Campania, Valle d’Aosta, Puglia) e una retrocede, la Sardegna, che in poco più di un mese passa dalla zona bianca a quella rossa.

Le nuove ordinanze del ministro della Salute, Roberto Speranza, sulla base dei dati e delle indicazioni della Cabina di Regia, andranno in vigore a partire da domani.

Covid, Sardegna in zona rossa, Lombardia e Piemonte in arancione. Cosa cambia da lunedì 12 aprile. Le Ordinanze [VIDEO]

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur