Riapertura scuole, Cirio: “Serve buon senso, 60% o 70% non è la stessa cosa per i trasporti”

WhatsApp
Telegram

”Il 60 o 70% visto in una stanza di Roma non è niente, visto nella vita reale da parte di chi deve organizzare gli ingressi e coordinare i trasporti  è un cambiamento che non si può fare in tre giorni”.

Così il presidente del Piemonte, Alberto Cirio, intervistato a Radio InBlu torna sulla polemica tra Governo e Regioni in merito alla percentuale in presenza degli  studenti delle superiori a partire da lunedì.

”In una riunione durata 5 ore (Conferenza delle Regioni, ndr) , in cui insieme alle Regioni hanno partecipato Anci, Upi e cinque ministri – ricorda Cirio – si è deciso il  60%, il giorno dopo il Cdm si è riunito  e abbiamo letto 70%: non ci si può accordare su un valore e cambiarlo il giorno dopo, se sono cambiate le condizioni  ci devono chiamare  e si deve ridiscutere.  E lo dico  – precisa – da presidente che crede in questo governo per cui se sono critico non lo faccio in modo strumentale”.

WhatsApp
Telegram

TFA SOSTEGNO VIII CICLO: Scegli il corso di preparazione di Eurosofia a cura del Prof. Ciracì e dell’Avv. Walter Miceli che prepara a tutte le prove