Riapertura scuole, ANCI Lombardia chiede a Bianchi di far tornare in presenza tutte le classi delle medie

Stampa

Anci Lombardia ha scritto una lettera al ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi e al governatore Attilio Fontana per chiedere il rientro a scuola in presenza in zona rossa non solo dei ragazzi di prima media ma anche di quelli di seconda e terza.

La notizia della “probabile riapertura” di nidi materne, primarie e scuole fino alla prima media dal 7 aprile è secondo l’associazione dei Comuni “ un passo positivo e significativo verso l’auspicata normalità“, nella consapevolezza “che bisogna fare i conti con i dati relativi all’emergenza sanitaria ma riteniamo che si possano valutare soluzioni per sperimentare la ripresa delle attività educative e didattiche secondo le modalità attuate nei mesi scorsi, pur con la dovuta prudenza e garantendo le misure di sicurezza previste dalle norme in vigore“.

E nel caso di situazioni particolari, secondo il presidente di Anci Lombardia Mauro Guerra, “magari limitate ad alcune realtà, si potrebbero valutare con i Comuni interessati gli interventi necessari per risolvere i problemi.”

Anci Lombardia “si dichiara disponibile da subito ad un confronto con gli enti preposti, in modo da garantire la ripresa delle attività educative e didattiche per tutti gli alunni della fascia 0-14 anni, anche per evitare affollamento in situazioni informali e meno controllate e protette rispetto alle scuole.”

Stampa

Graduatorie terza fascia ATA: incrementa il punteggio con le offerte Mnemosine, Ente accreditato Miur