Riapertura scuole, a Milano ingressi scaglionati su due turni (8.00 – 9.30) dal 7 gennaio

Stampa

A Milano dal 7 gennaio i negozi apriranno alle 10,15 per evitare assembramenti sui mezzi pubblici al mattino, che nelle ore di punta avranno già gli studenti e i lavoratori che iniziano turni molto presto. Ad annunciarlo il sindaco di Milano Beppe Sala.

L’obiettivo, infatti, è far sì che dal 7 gennaio le scuole superiori possano riaprire, con didattica in presenza al 75 per cento, con ingressi scaglionati su due turni: “Con la premessa che io sono fermamente convinto che bisogna riportare i nostri ragazzi a scuola, noi coordinati dal prefetto abbiamo lavorato in questi giorni, perché il tema non è tanto l’ingresso nelle scuole o il momento di vita delle ore scolastiche, ma sono i mezzi di trasporto. E quindi il tema è scaglionare gli orari”, ha detto Sala.

“Per quanto riguarda le scuole – ha proseguito il sindaco – rimarranno in parte a distanza, ma quello che noi vorremmo fare è garantire che si possa portare un 75 per cento di presenza nelle scuole. E quindi una parte delle classi entreranno alle 8 una parte alle 9.30″.

“Questo è quello che possiamo fare, ma credo che sia un buon esempio di come si possa e si debba lavorare in collaborazione. Ringrazio il prefetto, perché da questo punto di vista la sua regia è stata importante”, ha concluso il primo cittadino di Milano.

Stampa

Concorso STEM Orale e TFA Sostegno? Preparati con CFIScuola