Riapertura scuole, compiti in classe in “quarantena” per 48 ore

WhatsApp
Telegram

Le scuole si preparano per l’avvio dell’anno scolastico. Le misure previste dovrebbero garantire massima sicurezza. Ogni scuola, sulla base della propria struttura organizzativa, si sta preparando. Non mancano situazioni particolari, come quella dei compiti in classe.

Sì, perché l’attività in presenza prevede anche il ritorno dei compiti in aula. Come comportarsi con fogli e quaderni? Nelle linee guida ministeriali non c’è nulla di specifico, ma ogni singolo istituto può varare misure particolari e già molte scuole si stanno organizzando per evitare contagi tramite le esercitazioni e le prove scritte in aula.

Accade, ad esempio, in Toscana che i compiti in classe finiscano “in quarantena” e i quaderni vengano toccati coi guanti per evitare il passaggio di carta tra studenti e insegnanti.

All’istituto superiore “Galilei” di Bolzano, segnala l’edizione trentina del Corriere della Sera, invece, i compiti in classe finiranno in uno scatolone per una quarantena di 48 ore, poi verranno corretti dai docenti. Altri due giorni di quarantena prima di finire nelle mani dei ragazzi.

Anche al Liceo “Mario Cutelli” di Catania è prevista la stessa procedura (sanificazione degli armadietti e custodia per 72 ore dei compiti in classe), mentre al Liceo “Gulli e Pennisi” di Acireale, in provincia di Catania, è stata proposta la stessa cosa e sarà al vaglio del Collegio Docenti.

Leggi anche

Calendario scolastico 2020/21: tutte le Regioni. Ecco quelle che hanno scelto di aprire il 24 [AGGIORNATO Campania]

Inizio anno scolastico: tutti i documenti necessari, guide e info utili. [AGGIORNATO]

A Bolzano i compiti in classe finiranno in uno scatolone per una quarantena di 48 ore, poi verranno corretti dai docenti

Posted by Orizzonte Scuola on Thursday, September 10, 2020

WhatsApp
Telegram

Preparazione concorsi scuola: news webinar Infanzia e Primaria! Prepara anche Secondaria e DSGA