Riapertura scuole 7 gennaio, tutti i particolari dell’intesa Stato-Regioni. TESTO [PDF]

Stampa

Lo scorso 23 dicembre, il Governo, le Regioni e le Province autonome, le Province, le Città metropolitane e i Comuni hanno siglato in Conferenza Unificata l’intesa per la riapertura delle scuole a gennaio. Ci sono state importanti novità, anche rispetto al DPCM del 3 dicembre scorso. 

TESTO

Rientro in classe al 50%

Il rientro per le scuole di secondo grado – scrive il Ministero – avverrà partendo con il 50% di studenti in presenza.

Il documento dell’Intesa  impegna, fra l’altro, le parti a far sì che d’ora in poi “l’eventuale ulteriore sospensione o limitazione delle attività didattiche in presenza sia prevista come misura residuale”.

Il punto basilare dovrebbe essere il  rafforzamento del sistema di tracciamento per le scuole. Le Regioni e le Province autonome elaboreranno poi un Piano operativo per garantire l’applicazione rapida e tempestiva dei Protocolli sanitari relativi alle modalità di screening della popolazione studentesca. Ci sarà una vera e propria corsia preferenziale per la scuola che riguarderà anche l’immediata somministrazione di tamponi rapidi ai contatti stretti della persona contagiata.

Riapertura scuole, dal 7 al 15 gennaio il 50% degli studenti delle superiori torni in classe. ORDINANZA Ministero della Salute

Riapertura scuole, De Micheli: “Orari di entrata e uscita spalmati su 2 ore, over 12 è fascia più a rischio per contagi”

Fondamentale rafforzamento trasporto pubblico e smart working

L’accordo prevede che le istituzioni competenti riprogrammino, sulla base dei documenti operativi predisposti dai tavoli gestiti dai Prefetti, i servizi di trasporto pubblico locale e regionale e il conseguente fabbisogno di servizi aggiuntivi da attivare per garantire il corretto svolgimento dell’anno scolastico.

Sulla base delle indicazioni contenute nei documenti prefettizi, si valuterà anche di incentivare lo smart working per il settore pubblico e privato e la flessibilità degli orari delle attività commerciali per scaglionare anche gli ingressi di altri settori oltre che di quello scolastico.

Rientro a scuola tutti con 50% studenti, Ministero precisa: 75%, anche se pronti, da rinviare. Nota

Stampa

Eurosofia. Aggiornamento Ata: corso di dattilografia a soli 99 euro. Iscriviti ora