Riapertura scuole 7 gennaio, Ardone: “La didattica in classe è fondamentale. Con la DaD gli studenti sono demotivati e apprendono poco” [INTERVISTA]

Stampa

La riapertura delle scuole dopo l’Epifania è sempre più in bilico. Nel sondaggio lanciato da Orizzonte Scuola, il personale scolastico coinvolto è netto: “Non ci sono le condizioni per ritornare a scuola”.

Riapertura scuole, resta tutto in bilico: il Governo potrebbe valutare nuove opzioni. Ipotesi rinvio al 18 gennaio

Su questo argomento interviene a Orizzonte Scuola, la scrittrice Viola Ardone, docente di Lettere: “È importante ritornare a scuola in presenza perché, oltre agli aspetti che riguardano strettamente l’apprendimento, si tratta di un segnale forte di speranza e di ripresa, un sacrificio organizzativo che va fatto come gesto d’amore per i nostri ragazzi. Il caso della Campania poi è a sè: dal 5 marzo 2020 abbiamo avuto solo dieci giorni in presenza. E considerando le numerosissime zone di povertà educativa di questo territorio mi sembra un genocidio culturale. Riportare gli alunni in classe, anche a giorni alterni, a orari ridotti, alternando presenza e Dad dovrebbe essere un obiettivo da porre in cima ai bisogni della regione”.

Reputa davvero fallimentare l’esperienza della didattica digitale?

“La Dad è uno strumento che serve a integrare la didattica in presenza, o al limite una soluzione emergenziale pro tempore: una settimana, al massimo due. Non può essere considerata l’alternativa alla scuola. Gli alunni sono demotivati, apprendono poco, si stancano a trascorrere ore davanti al monitor, hanno problemi di connessione, non riescono a capire le spiegazioni e spesso barano alle verifiche, ed è comprensibile. Ha mai provato a seguire un corso di aggiornamento o di formazione in line? Io sì: ma non ricordo nemmeno l’argomento”.

Disponibile a vaccinarsi appena possibile?

“Il vaccino lo farei anche stamattina se fosse disponibile. Spero che gli insegnanti e gli studenti possano riceverlo il prima possibile. Il comparto dell’istruzione è l’unico che non può avere ristoro”.

VOTA IL SONDAGGIO

Riapertura scuole 7 gennaio, ci sono le condizioni per il ritorno in classe? Vota il sondaggio di Orizzonte Scuola

Stampa

Il nuovo programma di supporto gratuito Trinity per docenti di lingua inglese