Riapertura scuole, “50% è elemento fisso”: circolare Gabinetto Interno con le indicazioni per i Prefetti

Stampa

È stata inviata ai prefetti la circolare del capo di Gabinetto del ministero dell’Interno, Bruno Frattasi, che fornisce alcune indicazioni in merito all’applicazione dell’ordinanza del 24 dicembre scorso del ministro della Salute che ha stabilito, dal 7 gennaio al 15 gennaio 2021 l’attività didattica in presenza, con riguardo alle istituzioni scolastiche secondarie di secondo grado, al 50% degli studenti.

Nella circolare si precisa che la percentuale del 50% rappresenta un elemento fisso, nel senso che la ripresa della didattica in presenza non potrà superare tale limite. Di tanto dovranno essere informati i dirigenti degli ambiti territoriali del ministero dell’Istruzione anche riconvocando i tavoli di coordinamento.

La circolare inoltre richiama la previsione contenuta nell’Intesa sulle “Linee guida per garantire il corretto svolgimento dell’anno scolastico 2020/2021”, che considera il documento operativo prefettizio quale certificazione dei servizi aggiuntivi necessari e ammissibili a finanziamento.

Infine richiama anche la previsione contenuta nello stesso documento secondo la quale le Regioni, ai fini della realizzazione delle operazioni di tracciamento di contagiati in ambito scolastico, potranno concordare indicazioni con i prefetti per assicurare il necessario raccordo con le istituzioni scolastiche, le autorità sanitarie competenti per territorio, le autorità militari e le altre componenti del sistema di Protezione Civile nazionale.

Circolare_Gabinetto_28_dicembre_2020

Riapertura scuole, dal 7 al 15 gennaio il 50% degli studenti delle superiori torni in classe. ORDINANZA Ministero della Salute

Stampa

Il nuovo programma di supporto gratuito Trinity per docenti di lingua inglese