Riapertura scuola veramente sicura? Lettera

ex

inviata da Prof.ssa Mara Pieroni – Il 20 agosto in Italia c’erano più di 800 contaggi, e dopo 15 giorni sono già raddoppiati. Sono preoccupata a rientrare in classe e a mandare mia figlia a scuola. Sono preoccupata così come lo sono tutti i miei colleghi.

Se aumentano a questo ritmo i contaggi, fra un mese saranno 3500, fra un mese e mezzo, a fine ottobre, 7.000. Questo se tutto andrà bene, ma normalmente le curva dei contaggi non è lineare, è esponenziale.

Cosa dobbiamo fare? Come si può evitare che gli studenti non si contaggino sui mezzi di trasporto pubblici pieni all’80% ? E come si fa a sapere con esattezza se su un vagone della metro la capienza è dell’80 %? Chi controlla? Ma avete mii visto la metro all’ora di punta? Come si fa a credere che solo l’80% degli utenti entrerà sulla metro?

Ma di cosa stiamo parlando? Bisogna trovare altre soluzioni al più presto se la situazione peggiorerà. La Francia ha già chiuso un centinaio di scuole. In Italia saremo più fortunati? Non so cosa pensare…

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia