Riapertura scuole, lezioni in presenza. Si va in Dad solo in casi eccezionali

Stampa

Il prossimo anno scolastico sarà in presenza. Solo in casi particolari si potranno sospendere le attività didattiche e passare in didattica a distanza. Lo prevede la bozza del nuovo dl Green pass, che il Governo sta per emanare.

Nell’anno 2021-22 per “assicurare il valore della scuola come comunità e tutelare la sfera sociale e psico-affettiva” degli studenti, tutte le lezioni si svolgono in presenza, dice il testo provvisorio.

Il testo, composto di 10 articoli, parte dalla scuola e stabilisce l’obbligo di mascherina (tranne sotto i 6 anni).

Inoltre, Regioni e Comuni potranno chiudere istituti e fare lezioni in Dad solo come “deroga” per “specifiche aree del territorio o singoli istituti“, “esclusivamente in zona rossa o arancione” o per casi “eccezionali” di focolai o rischio “particolarmente elevato”.

Green pass scuola, obbligo per docenti e Ata. Chi non ce l’avrà e non potrà andare a lavoro sarà assente ingiustificato. CONTENUTI BOZZA

Nel pomeriggio è arrivato l’ok delle Regioni al piano di rientro scuola del Ministro Bianchi. Il piano tocca diversi aspetti, dall’utilizzo delle mascherine – anche quelle trasparenti laddove sia necessario per favorire una più agevole comunicazione – all’importanza del distanziamento, che non sarà comunque imprescindibile.

Proposta PIANO SCUOLA rientro 2021 scarica PDF

Stampa

Nel prossimo incontro de L’Eco digitale di Eurosogia parleremo di: “Il coding nella scuola del primo ciclo: imparare divertendosi”