Riapertura scuola a dicembre. Conte promette ad Azzolina tutti in classe dopo Epifania

Stampa

Tensione sull’affaire scuola e sulla volontà da parte del Ministro Azzolina di riaprire le scuole qualche giorno prima delle vacanze natalizie. Una volontà che avrebbe portato al congelamento momentaneo della decisione. Tra i no le Regioni che, nella quasi unanimità, hanno ritenuto inopportuno riaprire le scuole superiori a ridosso delle vacanze, per poi richiuderle. Meglio attendere giorno 7 gennaio.

Anche perché, ancora si discute sul modo di evitare gli assembramenti nei mezzi di trasporto, con il Ministro De Micheli che ieri si è trovata sotto il fuoco incrociato delle polemiche per aver proposto di utilizzare anche la domenica per spalmare gli assembramenti.

Smarcatasi dalla proposta di usare le domeniche, ad ogni modo c’è da ripensare al tempo scuola, magari coprendo un arco di tempo ampio, che va dalle 8 alle 20.

Secondo quanto riporta Il Messaggero, il Primo Ministro Conte avrebbe recapitato al Ministro Azzolina una proposta di mediazione: rientro dopo l’Epifania, in sicurezza, e lezioni in presenza senza altri stop fino a Giugno.

Il tutto, certo, dipenderà dall’andamento epidemiologico e dalla capacità di trovare soluzioni per i trasporti

Nelle prossime ore sapremo cosa sarà deciso, se la linea del Ministro prevarrà o il rientro soft proposto da Conte avrà il sopravvento.

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur