Riapertura delle graduatorie ad esaurimento, Borghesi: emendamento sarà modificato

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Un altro no alla riapertura delle graduatorie ad esaurimento, di fatto ieri riaperte grazie ad un emendamento Leu, giunge dal presidente della Commissione affari costituzionali.

Stefano Borghesi, gruppo Lega-Salvini Premier, è intervenuto ieri sull’enpasse ieri accaduto in Parlamento relativamente all’approvazione di un emendamento che, di fatto, apriva le GaE ai docenti abilitati, inclusi i Diplomati magistrale.

Dopo aver dato in anteprima la notizia, la nostra redazione ha riportato le parole di Mario Pittoni, Presidente della VII Commissione cultura al Senato, che ha inequivocabilmente parlato di errore nell’approvazione e della volontà di rimediare alla Camera.

Sulla stessa linea anche Stefano Borghesi, presidente della Commissione Affari Costituzionali: “la posizione della maggioranza rispetto alla riapertura delle graduatorie a esaurimento dei docenti diplomati magistrati resta quella di individuare una soluzione nel rispetto della giurisprudenza del Consiglio di Stato“.

L’emendamento presentato dal gruppo Leu al decreto di proroga termini in Senato non va in tale direzione e introduce anche profili di criticita’ nel sistema, senza peraltro risolvere alla radice la questione dei diplomati magistrali. La norma sara’ quindi certamente modificata nel passaggio alla Camera

Approvata riapertura GaE per abilitati, ma il Governo è contrario. Pittoni “è stato un errore, rimedieremo”

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione