Riapertura a settembre in sicurezza, Udir: il Ministero dell’Istruzione coinvolge direttamente gli EE.LL

Stampa

Udir – L’avvio del nuovo anno scolastico 2020/2021 è oramai alle porte e molti sono gli interrogativi che non hanno ancora una risposta certa, diversi sono gli incontri che si susseguono in questi giorni e nonostante ciò molte scuole non hanno a disposizione spazi sufficienti per ripartire in sicurezza con la didattica in presenza

Il Ministero con Avviso pubblico Protocollo 27189 del 19 agosto 2020 coinvolge tutti gli EE.LL proprietari di immobili scolastici assegnando delle risorse per acquisire ulteriori spazi da destinare alle attività scolastiche per l’anno 2020/2021

Entro le ore 18:00 del 26 agosto 2020 ogni EE.LL. può accedere ad un link predisposto dal Ministero per comunicare il fabbisogno economico per procedere ad affitto di nuovi spazi da adibire ad attività didattiche, affittare o acquistare strutture temporanee oltre a finanziare eventuali spese di trasporto per gli studenti o adeguare le nuove strutture alle esigenze didattiche

Le risorse sono destinate a fronteggiare l’emergenza sanitaria da Covid-19 attualmente in corso e per il reperimento “di ulteriori spazi da destinare all’attività didattica nell’anno scolastico 2020/2021”. Pertanto, le richieste e le esigenze espresse dagli enti locali devono essere coerenti con tale finalità.

Per tutte le informazioni sulla procedura gli EE.LL. possono consultare il LINK messo a disposizione dal Ministero o inviare una mail al seguente indirizzo [email protected]

Secondo Udir questo intervento mostra un passo avanti da parte del Governo centrale nel supportare gli EE.LL. proprietari di immobili scolastici spesso non in grado economicamente di far fronte alla gestione degli interventi necessari per la sicurezza delle nostre scuole, sicurezza che come più volte ribadito da Udir grava sulle spalle dei dirigenti scolastici.

Continua la mobilitazione dei dd.ss Udir fino a quando non si approverà un intervento normativo che definisca precisamente la responsabilità dei dirigenti nell’impossibilità di garantire l’integrale attuazione del protocollo di sicurezza

La norma conclude Marcello Pacifico presidente nazionale Udir deve riguardare non soltanto tutto il personale dirigente ma anche il personale docente e Ata

Stampa

Preparazione concorsi, TFA e punteggio in graduatoria con CFIScuola!