Retribuzioni, rapporto Istat: nessun incremento per i dipendenti della pubblica amministrazione. Variazione in negativo (-0,6%) per i dirigenti

di redazione
ipsef

L'Istat ha pubblicato, il 24/06/2016, un comunicato stampa avente per oggetto le retribuzioni contrattuali relative sia al settore privato che pubblico. 

L'Istat ha pubblicato, il 24/06/2016, un comunicato stampa avente per oggetto le retribuzioni contrattuali relative sia al settore privato che pubblico. 

L'indice delle retribuzioni, nei primi cinque mesi del 2016, registra un aumento nel settore privato mentre è rimasto invariato per i dipendenti pubblici.

Le retribuzioni orarie medie nel privato sono aumentate, in linea generale, dello 0,7% nell'industria e dello 0,8% nei servizi privati; nello specifico, gli incrementi maggiori si sono registrati nei settori: tessile, abbigliamento e lavorazione delle pelli (3,4%);  energia elettrica e gas (1,9%). In altri settori ( legno, carta e stampa), invece, gli incrementi sono stati nulli.

Nulli, come suddetto, sono stati anche gli incrementi nel settore della pubblica amministrazione; addirittura, come apprendiamo dall'ARAN, le retribuzioni dei dirigenti in regime di diritto pubblico hanno subito un decremento dello 0,6%, in seguito all'applicazione del DPCM 7/8/2015 “Adeguamento triennale stipendi e indennità del personale di magistratura ed equiparati”.

Leggi il comunicato dell'Istat

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief
soloformazione