Rete Studenti Medi. Si aboliscano nella legge di bilancio gli sgravi fiscali per le aziende che vogliono assumere studenti in alternanza

WhatsApp
Telegram

Rete degli Studenti Medi – Negli scambi tra un onorevole e l’altro (in riferimento alla discussione che in questi giorni ha coinvolto l’onorevole Gallo, M5S, e l’onorevole Malpezzi, Pd) sembra che la qualità dell’alternanza scuola lavoro obbligatoria sia una questione di opinioni.

“I problemi in alternanza scuola lavoro esistono: è solo questione di ammetterlo” evidenzia Giammarco Manfreda, coordinatore nazionale della Rete degli Studenti Medi. Lo evidenzia, ad esempio, la nostra inchiesta “Alternanza scuola lavoro? Rimandata a settembre”, da cui emerge che vi sono problemi di formatività, di assenza o inadeguatezza dei tutor, di mancata gratuità, di comprensione del senso stesso di alternanza in quanto strumento di occupabilità e non di occupazione.

L’alternanza scuola lavoro infatti non è e non deve essere considerata una politica attiva del lavoro: “serve a generare competenze e opportunità, non assunzioni facili. Chiediamo l’immediata abolizione della parte della legge di bilancio che prevede sgravi fiscali per le aziende che si rendano disponibili ad assumere gli studenti in alternanza” continua Manfreda.

“Il vero problema di questo dibattito, al di là di tutto, è l’assenza totale di interesse nell’opinione e nella voce studentesca: è necessario che venga attivato subito un confronto con le parti sociali, nelle scuole e sul livello nazionale. Poi si potrà parlare seriamente di valutazioni dell’alternanza” conclude Manfreda.

WhatsApp
Telegram

TFA sostegno VIII ciclo 2023, diventa docente di sostegno: corso di preparazione, con simulatore per la preselettiva. 100 euro, a richiesta proroga di una settimana