Resoconto colloqui durante la manifestazione nazionale “Docenti abilitadi e abilitati per le G.A.E”

di Lalla
ipsef

Matteo De Angelis – Martedì 29 marzo 2011 si è svolta a Roma di fronte al M.I.U.R. la manifestazione nazionale “Docenti abilitandi e abilitati per le G. a E.”. Centinaia di insegnanti provenienti dai Conservatori di Musica, Istituti Musicali Pareggiati, Accademie di Belle Arti, Facoltà di Scienze della formazione primaria e SSIS di tutta Italia si sono dati appuntamento nella capitale per richiedere il loro inserimento nelle graduatorie ad esaurimento da disporre per il biennio 2011/2013, analogamente a quanto consentito a coloro che conseguono un’abilitazione in uno dei paesi della Comunità europea e a quanto approvato dal Governo durante la seduta n. 510 del 26 febbraio 2011.

Matteo De Angelis – Martedì 29 marzo 2011 si è svolta a Roma di fronte al M.I.U.R. la manifestazione nazionale “Docenti abilitandi e abilitati per le G. a E.”. Centinaia di insegnanti provenienti dai Conservatori di Musica, Istituti Musicali Pareggiati, Accademie di Belle Arti, Facoltà di Scienze della formazione primaria e SSIS di tutta Italia si sono dati appuntamento nella capitale per richiedere il loro inserimento nelle graduatorie ad esaurimento da disporre per il biennio 2011/2013, analogamente a quanto consentito a coloro che conseguono un’abilitazione in uno dei paesi della Comunità europea e a quanto approvato dal Governo durante la seduta n. 510 del 26 febbraio 2011.

Durante la manifestazione, due delegazioni sono state ricevute presso il Dipartimento per l’istruzione del M.I.U.R. e presso la 7ª Commissione permanente del Senato, mentre si è svolto un incontro informale alla Camera dei Deputati tra l’onorevole Valentina Aprea, Presidente della VII Commissione, e una terza delegazione di rappresentanti.

I delegati del gruppo “Docenti abilitandi e abilitati per le G.a.E”, tramite un documento dettagliato di 20 pagine che è stato consegnato al termine di ognuno dei tre incontri, hanno proposto al Governo 2 tipi di intervento:

1)presentazione di una proposta di legge da discutere presso le commissioni competenti;
2)presentazione di una proposta emendativa da discutere presso le commissioni competenti.

Il Dipartimento per l’istruzione del M.I.U.R. – rappresentato dai dirigenti Giampaolo Pilo, Maurizio Piscitelli e Giacomo Molitierno – ha dimostrato particolare interesse per la documentazione dettagliata che è stata consegnata dalla delegazione dei manifestanti guidata dal Prof. Matteo De Angelis, Coordinatore Nazionale del gruppo “Docenti abilitandi e abilitati per le G.a.E”, e dal Presidente Nazionale dell’Anief Marcello Pacifico, ma ha comunicato che la sola ipotesi eventualmente attuabile – anche se non è stato assunto nessun impegno formale – sarebbe quella di concedere l’immissione nelle graduatorie ad esaurimento dei soli 4000 insegnanti già abilitati, escludendo l’inserimento con riserva degli oltre 15.000 docenti senza abilitazione immatricolati dal 2008 al 2010 in Scienze della formazione primaria.

Presso la Camera dei Deputati, il Presidente della VII Commissione, onorevole Valentina Aprea, ha preso atto delle richieste della delegazione composta dal Prof. Pacifico e dal Prof. De Angelis, ma non ha lasciato intravedere alcuna possibilità di inserimento nelle graduatorie ad esaurimento per i docenti abilitandi e abilitati in seguito alla frequenza dei corsi attivati su disposizione del M.I.U.R. dal 2007 al 2010.

Al contrario, i membri della 7ª Commissione permanente del Senato, presieduta dall’onorevole Franco Asciutti, hanno ribadito il loro totale appoggio alle richieste avanzate dalla delegazione guidata dalla Prof.ssa Laura Lento, rappresentante nazionale degli abilitandi e abilitati in Scienze della formazione primaria, ricordando che il 26 febbraio 2011 il Senato della Repubblica ha già accolto l’ordine del giorno G105 che impegna il Governo a prevedere un intervento normativo finalizzato a consentire l’inserimento nelle graduatorie ad esaurimento di tutti i docenti immatricolati nei corsi a numero chiuso attivati su disposizione del M.I.U.R. dal 2007 al 2010. I senatori si sono formalmente impegnati a richiedere nei prossimi giorni al Governo un intervento legislativo per risolvere definitivamente la questione.

Versione stampabile
anief anief
soloformazione