Renzi stoppa la riforma e fa saltare assunzioni. Il “grande comunicatore” si schianta contro la scuola e illude i precari

WhatsApp
Telegram

La verità è che la riforma proposta è di pessima qualità e messo alle corde il Primo Ministro non sa più che pesci pigliare.

La verità è che la riforma proposta è di pessima qualità e messo alle corde il Primo Ministro non sa più che pesci pigliare.

La riforma è andava avanti con continue aperture all'ascolto e, a quanto si apprende dalle parole di Renzi, a luglio ce ne sarà un'altra.

Matteo Renzi è proprio alla frutta, gli schiaffi elettorali delle regionali e delle comunali hanno avuto il loro peso e al Senato si è trovato davanti il muro della minoranza.

Certo, la sua risposta è stata di voler eliminare le primarie del PD, in fondo lui il potere lo ha già ottenuto.

Badate bene che con la nuova legge elettorale, la riforma sarebbe già diventata legge. Il Senato non conterà più nulla e il premio di maggioranza consegnerà il paese nelle mani di un'unica coalizione. Se poi aggiungiamo che Renzi vuol eliminare le primarie, il quadro è completo.

Un uomo solo al comando, come per le scuole, con il dirigente piglia tutto. Dimentica, forse, Renzi che anche gli uomini soli devono fare i conti con il resto del mondo.

Adesso con la riforma della scuola si è proprio imbottigliato, ma la colpa non può che essere sua, della scarsa voglia di ascoltare veramente il mondo della scuola e di una presa di posizione che non ha fatto bene a nessuno.

E ci troviamo, a metà giugno, dopo mesi di parlare di assunzioni, con una nuova conferenza, un nuovo ascolto a luglio, facendo di fatto saltare le assunzion per il 2015. Forse avranno la decenza di farle giuridiche, salvate la faccia.

Bastava rivedere gli appunti di tutti gli ascolti fatti da ottobre ad oggi, di tutte le audizioni in Parlamento. Docenti, associazioni, sindacati, studenti, genitori, hanno già parlato, hanno già detto la propria, che motivo c'è nel convocarli nuovamente? Basterebbe rivedere gli appunti, se mai sono stati presi.

Renzi, con 3mila emendamenti quest'anno no assunzione 100mila precari. Slittano 2016. Sconvocata Commissione notturna

Renzi getta la maschera: rinunciate alle modifiche e assumeremo i precari. Maggioranza ricatta mondo della scuola

WhatsApp
Telegram

Eurosofia. Hai ottenuto il ruolo? Il 28 settembre segui il webinar gratuito: “Neo immessi in ruolo: cosa c’è da sapere per superare l’anno di prova”