Renzi, spiegare nelle scuole i contenuti della riforma costituzionale. Le ragioni del Sì

di redazione
ipsef

L’invito è rivolto a giovani Pd, “troll e fake contro i nostri cervelli”. “Non possiamo avere paura, non dobbiamo giocare sulla difensiva.”

Quindi Renzi invita i giovani del PD a giocare all’attacco, esortando i giovani della scuola di formazione a “spiegare ovunque, nelle scuole e tra gli amici, i contenuti della riforma”.

Il Premier va oltre, scenendo nei particolari del suo piano, “Noi dobbiamo partire dalle scuole, dai licei, ciascuno si faccia un elenco. I ragazzi vengono avvicinati spesso da persone che spiegano che ci sarà una deriva autoritaria”.

Un piano che vuole contrastare il “testa a testa” tra il Sì e il No al referendum costituzionale. “Partiamo – ha detto Renzi – da 70 a 30 per loro guardando le forze politiche impegnate per il no”. “C’è bisogno – ha concluso – di essere sul territorio. Ci giochiamo in due mesi i prossimi 20 anni.”

Versione stampabile
Argomenti:
anief banner
soloformazione