Renzi: sciopero andava bene solo contro Buona Scuola, no per i tagli del Governo del cambiamento

Stampa

L’ex premier Matteo Renzi interviene sulla revoca dello sciopero del 17 maggio, avvenuta in seguito all’accordo tra Governo e sindacati su regionalizzazione, contratto e aumenti stipendio, personale ATA e stabilizzazione precari con 3 annualità di servizio. 

Sciopero del 17 maggio sospeso, sindacati firmano accordo con Governo. Conte, stipendi adeguati a responsabilità docenti

Il Premier ironizza sul fatto che i sindacati non scioperano per i tagli effettuati, mentre la mobilitazione andava bene solo contro la sua riforma.

Queste, come riportate dall’Ansa, le sue parole:

Tra le cose da evidenziare in questi giorni, ci sono “i sorrisi che facciamo quando vediamo che i sindacati rinunciano a fare sciopero contro i tagli (lo sciopero andava bene solo contro la buona scuola, evidentemente) e che a Taranto si sia costruita una zona rossa, cosa che il nostro Governo non aveva mai fatto: tenere lontane le proteste dagli occhi dei giornalisti, questo è il governo del cambiamento“.

Aumenti stipendiali, stabilizzazione precari, regionalizzazione: accordo tra Governo e sindacati. [SCARICA IL TESTO UFFICIALE]

Stampa

Dattilografia + ECDL: 1,60 punti per il personale ATA a soli 160€!