Renzi, penso ad Agnese alle cose che le hanno detto per la riforma dopo anni di precariato

Stampa

Matteo Renzi, da poco rinominato leader del Partito Democratico, confessa le sue preoccupazioni legate alla vicenda che ha coinvolto suo padre.

In particolare, riferendosi a delle intercettazioni pubblicate dal FattoQuotidiano, Renzi su FaceBook pubblica un lungo post, riflettendo sulle conseguenze che il suo ruolo ha sulla famiglia.

Un pensiero non poteva non essere rivolto anche alla moglie. “E mi dico – scrive sul suo profilo FaceBook – che forse alla fine per cercare di migliorare la vita degli altri si finisce col peggiorare quella di chi ti sta accanto: penso soltanto a quanto ha sofferto Agnese per le vergognose cose che le hanno detto sulla buona scuola, dopo anni di precariato come tutte le sue colleghe. Poi mi ripeto che possono inventarsi di tutto, ma noi non molleremo”, sottolinea.

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur