Renzi, obiettivo scuola. 3 mesi di confronto con docenti e genitori

Di
Stampa

Parte il cantiere scuola voluto dal Premier. Già annunciato diverse volte, adesso è uno degli obiettivi dichiarati di Renzi.

Parte il cantiere scuola voluto dal Premier. Già annunciato diverse volte, adesso è uno degli obiettivi dichiarati di Renzi.

Più importante del PIL dice, "tra 10 anni ci giudicheranno su questo". Lo ha detto nelle sue E-news, che avevano visto uno stacco di pausa dovuto ad un momento di riflessione.

La scuola è stata in questo periodo oggetto di dibattito, da quando Reggi aveva anticipato la volontà di un aumento lavorativo per i docenti fino a 36 ore.

Sulla scuola, ha specificato Renzi, ci si gioca tutto la crescita economica, la dignità dell’insegnamento, il patto educativo con le famiglie, la qualità della vita nelle città. E’ lì, è tutto lì. Tra dieci anni saremo giudicati non per lo ‘zerovirgoladipil’, ma sul se saremo stati capaci di ridare dignità alla scuola e all’educazione italiana".

Ed annuncia il "cantiere" più importante che richiederà tre mesi (altro che metà luglio come annunciato da Reggi) di consultazioni con docenti e famiglie. Di cosa si parlerà: formazione e l’assunzione del corpo docente, il rapporto con il territorio e l’autonomia.

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur